PROF. FOLCO: Come possiamo calcolare il limite effettivo di questa funzione che dovrebbe risultare una funzione indeterminata 0/0?

MANTERO: Il suicido è contemplato come soluzione?

PROF. FOLCO: Non risolverebbe il limite...

PROF. REBESSI: I pirati non esistono...

CONTI: Neanche Capitan Uncino?

PROF. REBESSI: Ho tolto una certezza a Conti...

 

(Si parla della filosofia antica...)

PROF. BERTONE: tutti nell’antica grecia andavano dagli Oracoli... Anche per sapere come si poteva conquistare una donna si interrogava l’Oracolo...

VENA: ...manda anche tu un messaggio al 48248!

(D’Amico deve assegnare gli articoli per alzata di mano...)

PROF. D'AMICO: Chi vuole l’articolo sul tifoso ucciso?

ZANELLI E D'ANTONA: Io!

PROF. D'AMICO: Per che squadra tenete?

D'ANTONA: Io Genoa.

ZANELLI: Io Juve.

PROF. D'AMICO: Ok, Zanelli, vieni a prendere l’articolo... Come vedete, io non faccio distinzioni sul lavoro, sono molto professionale e soprattutto applico la democrazia...

(Perugino e Cecinati devono essere interrogati in sostituzione della verifica...)

PROF. FANNI: Allora interroghiamo Cecinati e Perugino!

CECINATI: Ma Prof! Ieri le avevamo detto che oggi non potevamo!

PROF. FANNI: E io mica avevo detto che andava bene!

(Per la cronaca Perugino e Cecinati sono stati interrogati il giorno successivo)

(Durante un’interrogazione di inglese...)

PROF. DELL'ACCIA: Come si dice 22esimo?

CARNEVALE: Ehm... Twenty... CIUF!

(Un alunno fa una domanda tipica di chi non ha capito qualcosa in una spiegazione...)

PROF. BADANO: No, ma hai fatto bene a chiederlo... Adoro la vertigine che provo guardando nel baratro della vostra ignoranza...

MASONI: Ho sentito dire che Leonardo da Vinci aveva inventato la macchina del tempo e veniva dal futuro...

BELLONOTTO: Sì, sì... L’ho letto su un fumetto di Braccio di Ferro...

PERUGINO: Attendibile allora...

CECINATI: Prof, quello che manca nella verifica non è che non lo sapevo, è che non ho più spazio nel protocollo!

PROF. D'AMICO: Anche io quando ti darò il voto se manca qualche punto non è che non te l’ho voluto dare ma è perché la penna ha finito l’inchiostro... Ad esempio potrebbe essere 1 invece di 10...

PROF. CORTESI: Cristian, cosa ne pensi della “Favola delle Api” di Mandeville che abbiamo appena letto?

PERUGINO: Ho letto di peggio comunque preferisco Harry Potter...

PROF. CORTESI: Noi siamo in grado di emettere sia aria fredda che aria calda attraverso le labbra...

GIBBONE: Allora siamo dei piccoli condizionatori...

PROF. D'AMICO: Shakespeare era figlio di un mercante ed era riuscito a diventare un grande letterato. Quale altro letterato, in Italia, era figlio di un mercante?

PERUGINO: Berlusconi!

(Si devono prendere le misure per un disegno...)

CARNEVALE: Prof, per ottenere l’altezza del parallelepipedo la misuriamo?

PROF. LA SPESA: No... io prenderei il cellulare e chiamerei la NASA...

(Le luci si accendono e si spengono a intermittenza...)

PROF. BELLONOTTO: ...Quindi x=0. Speriamo che questo non sia un anticipo di Natale... Dunque, dicevamo...

PROF. FANNI: Pivari, la tua scrittura sembra un microscopio sfocato...

PROF. FANNI: In questa classe se non mi forniste dell’umorismo dovrei mettermi a piangere...

 

(Si sta leggendo una poesia di Petrarca, una canzone dedicata a Laura...)

BELLINO: A cosa servono le parentesi in questa poesia?

D’ANTONA: Ad evidenziare le forme di Laura!

PROF. D’AMICO: Siamo proprio arrivati alla fame...

PIVARI: DeltaT (differenza di temperatura)quant’è? 2,5 cm cubici? 

PROF. FANNI: Questa va sul sito... La temperatura in centimetri cubici...

(La prof. Carrieri pensava che tutta la classe andasse a fare un’intervista...)

PROF. CARRIERI: Mi avete fregato, pensavo di andarmi a fare la spesa...

D’ANTONA: Ah! Ha confessato, sarebbe andata a farsi La Spesa!

PROF. CARRIERI: Certo, ne avrei approfittato, io non perdo tempo...

PROF. GRAVANO: Labate ha fatto uno scritto molto originale, per questo ha preso sette. Chissà come ha fatto!

PATRONE: Eh, istinto di soppravvivenza!