La libertà di pensiero appartiene alla dignità stessa dell’uomo: è un bene prezioso! Il diritto ad avere le proprie idee, di poterle sostenere e difendere non dovrebbe mai essere negato a nessuno; non significa dire sempre ciò che vogliamo, ma esprimersi senza offendere o limitare il pensiero di altri. Per questo è difficile realizzarlo nel concreto.

Igino Giordani, politico cattolico, sostiene: “la libertà di pensiero, come ogni altra attività dello spirito, vale se rispetta la libertà di pensiero altrui. Questo non è un limite, è una difesa della libertà stessa”.

Non è sempre opportuno e possibile parlare a cuore aperto nel rispetto delle diverse culture o della diversa sensibilità del singolo individuo. Questo tema, che attraversa il corso dei secoli, è più che mai attuale, da sempre, poter esprimere ed essere accettati per le proprie idee non è stato semplice.

Se in passato le opinioni che contavano per lo sviluppo e la crescita della società erano solo quelle legate al potere e ai ceti benestanti, oggi apparentemente le opinioni che contano sono quelle di tutti. I paesi occidentali hanno sviluppato una maggiore sensibilità, anche legislativa, per garantire ad ognuno di perseguire le proprie aspirazioni.

La nostra Costituzione ha ritenuto di dover dare rilevanza al diritto di libertà di pensiero, di stampa, di religione, proprio perché in passato l’arroganza e il potere spesso le hanno soffocate per il privilegio di pochi a svantaggio di molti. Noi tutti desideriamo tutelare la nostra libertà; siamo ispirati da personaggi resi immortali perché hanno avuto il coraggio di difendere i propri diritti.

Si veda il caso di Ipazia, celebre astronoma e matematica vissuta nel IV secolo d.C., che fu uccisa in modo crudele poiché decise di non sottomettersi alle regole ed al fondamentalismo del suo tempo, pagando con la vita la scelta di professare il proprio libero pensiero.

In tempi più recenti non possiamo non pensare agli inferni nazisti e sovietici, dove la libertà venne calpestata in modo spaventoso, ma sappiamo anche la fatica per ottenere il diritto al voto delle donne, il diritto all'aborto, di divorzio, il testamento biologico e le unioni civili.

Ancora oggi non bisogna abbassare la guardia e non dobbiamo rimanere indifferenti al dramma che vivono paesi diversi dal nostro. Tuttavia, anche nel nostro paese l’aspirazione alla libertà assoluta si scontra ogni giorno con i limiti e i fondamentalismi che la società ci pone e ci rendiamo conto che ci sono ancora tanti muri da abbattere.

Viviamo in una società in cui i diritti vengono garantiti a tutti ma nel profondo le diseguaglianze sono molte. Non si smetterà mai di combattere, la libertà di pensiero resta da difendere ogni giorno con tutte le forze, è uno di quei valori non negoziabili.

طراحی وب سایت